minigonne estive

In ogni stagione, complice la voglia di mostrare, tornano sulla cresta dell’onda le minigonne estive. Scoprire le gambe è oggi come non mai sinonimo di sensualità. Le minigonne estive sono versatili e adattabili a tutte le situazioni. Romantiche, aggressive, casual, comode. A pieghe, dritte e aderenti o svasati, purché formato micro, le mini vanno portate con disinvoltura e con gli accessori giusti che aiutano a sdrammatizzare un look troppo osé.

Come scegliere e indossare le minigonne

Le minigonne estive vanno indossate con femminilità, ci vogliono gambe snelle, abbronzate e una caviglia sottile. E’ importante scegliere il modello giusto per il proprio fisico per non creare un look esagerato e volgare. Ecco allora alcuni consigli per scegliere la minigonna giusta. Le mini non sono riservate esclusivamente a una fascia d’età giovane, basta allungare un po’ gli orli e sono perfette anche per le signore, l’importante è non essere mai volgari. Chi ha qualche chiletto in più ma non vuole rinunciare alla bellezza di una mini, può optare per un modello lungo poco sopra il ginocchio. Preferite minigonne di colori scuri e abbinatele a dei sandali con la zeppa, in modo da slanciare la figura. In inverno, indossatele assieme a dei collant molto coprenti. Le ragazze con un fisico slanciato e con gambe longilinee possono permettersi di indossare minigonne corte e di colore chiaro anche abbinate a ballerine. Queste scarpe cosi basse non sono indicate per le ragazze di modesta statura poiché ad appiattire la silhouette e a comprimere ulteriormente un corpo già di per sé non longilineo.

Gambe perfette con le minigonne

La minigonna è veramente audace, perfetta se potete sfoggiare gambe chilometriche. Già, le gambe: ricordatevi che per scoprirle devono essere impeccabili, lisce e morbide, prive d’imperfezioni e slanciate da un bel paio di scarpe adatte. Usa il make up effetto gazzella. Crea dei punti luce stendendo un prodotto iridescente a base bianca lungo una linea che scorre in verticale dal centro della parte anteriore delle cosce alla caviglia, lungo la tibia. La gamba sembrerà più lunga