Come lavare una camicia

Le camicie sono entrate saldamente nel guardaroba femminile. La varietà di modelli ti consente di indossarla sia per il lavoro, sia per un outfit elegante, sia per una uscita formale. Affinche la tua camicia mantenga a lungo la forma e il colore originale è molto importante prendersene cura adeguatamente, soprattutto per quanto riguarda il lavaggio.

Come lavare una camicia

Una camicia, specialmente in colori delicati, ha bisogno di cure speciali. È molto importante lavarla correttamente, altrimenti potrebbe perdere la sua forma, assumere un aspetto grigiastro e si potrebbero rovinare polsini e colletto. Esistono due modi per lavare una camicia: in lavatrice o a mano. In entrambi i casi devi seguire una serie di semplici regole.

Come lavare una camicia in lavatrice

Allaccia tutti i bottoni, compresi quelli sui polsini. Controlla attentamente le tasche e rimuovi qualsiasi cosa ci sia all’interno. Presta attenzioni alle informazioni disponibili sull’etichetta per quanto riguarda il lavaggio in lavatrice, il regime di temperatura ottimale, se può essere strizzata e asciugata, nonché tutte le altre informazioni sul prodotto. Se la camicia è chiara e presenta macchia difficili da rimuovere, prima di lavarla lasciala in ammollo con il detersivo. Strofina i polsini, il colletto e la zona delle ascelle con sapone da bucato, quindi strofina delicatamente con una spazzola morbida. Lascia agire per 15-20 minuti e poi risciacqui con acqua e aceto. Quindi puoi procedere con il lavaggio in lavatrice. E’ consigliato lavare le camicie chiare quotidianamente o almeno a giorni alterni, per far si che lo sporco e le macchie non vengano integrate nel tessuto. Non utilizzare le funzioni di centrifuga e asciugatura. Strizzale con le mani, cercando di non torcere troppo, altrimenti potresti alterare la forma originale.

Come lavare a mano

Se l’etichetta riporta un’icona raffigurante una mano immersa in una bacinella, vuol dire che la camicia è realizzata con un tessuto molto delicato o non vi è la certezza che resti integra dopo un lavaggio in lavatrice. Il capo deve essere lavato manualmente. Per questo: versa acqua calda e detersivo in polvere in una bacinella e immergi il prodotto per 20-30 minuti. Strofina lo sporco molto delicatamente con le mani o con una spazzola morbida, Lascia riposare per altri 20 minuti e strofina di nuovo delicatamente; sciacqua la camicia più volte in acqua fresca e pulita e poi strizza delicatamente. Per un maggiore candore, puoi aggiungere alla polvere un po’ di candeggina, non contenente cloro, con emollienti.

A quale la temperatura vanno lavate le camicie bianche e chiare?

Quando si lavano camicie bianche e leggere, è molto importante tenere della temperatura indicata sull’etichetta del prodotto. In ogni caso non deve superare i 40°C. Per la maggior parte delle camicie la temperatura ottimale è di 30°C. A condizioni di temperatura più elevate, c’è un alto rischio di deformazione del tessuto. Polsini e colletti potrebbero perdere la loro forma. Presta attenzione al tessuto con cui è cucita la camicia. Quelle di cotone possono essere lavate sia in lavatriche che a mano. Di seta, vanno lavate solo a mano senza pre-ammollo. La temperatura dell’acqua non deve essere superiore a 30 ° C. Le camicie di lana possono essere lavate a mano o in lavatrice, che ha una modalità di lavaggio per i prodotti in lana. Per i tessuti artificiali (viscosa, modal, ecc.) è consigliato il lavaggio a mano con acqua fredda. Utilizza un detersivo adatto per ogni tipo di tessuto. Le camicie di cotone possono essere lavate con qualsiasi polvere universale. La seta e la lana richiedono l’uso di detergenti specifici, mentre le fibre artificiali e sintetiche richiedono detergenti morbidi.

Lascia un commento

Contatti

Modalità di Pagamento

Spedizione

Poste-Logo